Crea sito

“Blue Parrot Fishes” è anche un concept album

I Blue Parrot Fishes e il nuovo concept album

Ci sono richiami dai quali una certa percezione non può sottrarsi.  Note assonanti e dissonanti che  hanno potere evocativo, ed è come se  t’incollassero da qualche parte con un senso di stupore, nell’attesa che si concluda l’ascolto. L’EP, che porta lo stesso nome della band “Blue Parrot Fishes”, rappresenta un punto di svolta per quanto riguarda lo stile  musicale ed ha connotati molto pretenziosi in quanto è un concept album, fugace oserei dire.  Ogni brano contenuto nel disco rappresenta una fase del viaggio che ognuno di noi è destinato a compiere: nascita, crescita,  scoperta,  rassegnazione e morte.

Un po’ il cocept mi ricorda “l’eroe dei mille volti” di Joseph Campbell, seppur in maniera molto ridotta,  in cui l’eroe, nella mitologia dei popoli,  compie un viaggio passando per varie fasi obbligatorie, e quell’eroe rappresenta ognuno di noi.

I Blue Parrot Fishes viaggiano su frequenze che trovo interessanti, percepisco una rilevante profondità espressiva negli arrangiamenti e nel modo di cantare, nonché “sperimentazione di gusto”, cosa assai rara.

Se al primo ascolto non si avrà una idea chiara della musica espressa, allora vuol dire che la band è sulla buona strada per distinguersi nel panorama musicale, perché in tanti tenteranno di etichettarli e inquadrarli in qualche modo, avanzando critiche su come si dovrebbe essere,  perché  “questi tanti” sono abituali a degli standard di qualcun altro, appoggiando quindi involontariamente (o nel peggior dei casi volontariamente),  la morte  del libero pensiero.

In questi anni la band electro rock toscana si è caratterizzata per il forte impatto live e per il mondo surreale che racconta. Ha registrato un EP e un Album e suonato in piccoli e grandi club e locali ma anche a festival e concorsi, vincendone molti. Il loro percorso li porta ad oggi con questo EP che li vede cresciuti, in tutti i sensi. Realizzano l’EP grazie ad una vincente campagna crowdfounding con Musicraiser e alla vittoria del concorso “Indietime” che permette loro di aprire il concerto a Marina Rei al Marea Festival e di registrare l’EP a Labella Studio.

L’EP è uscito per Beng! Dischi il 20 Aprile 2018.

Tracklist:

1 Porto
2 Le Grand Bleu
3 Fumo
4 Fouco
5 Preludio
6 Rakatabum
7 Brezza
8 Terra

I BPF sono Francesco Marino (voce, tastiera e cori), Gianni Capecchi (chitarre e cori) e Ravi di Tuccio (batteria e cori) e dal vivo sono supportati da Albert, un’intelligenza artificiale che li guida per tutta la durata del concerto.

 

Contatti

LINK BPF:
Facebook – facebook.com/blueparrotfishes
Instagram – instagram.com/blueparrotfishes/
Youtube – https://goo.gl/GRzzgb
CONTATTI:
Etichetta – facebook.com/bengdischi
Uff. Stampa – [email protected]
Booking  blueparrotfishesband@gmail.com
ACQUISTA L’EP
Bandcamp – https://goo.gl/HSpoFz